Al momento stai visualizzando GINOCCHIERE DA PIASTRELLISTA

GINOCCHIERE DA PIASTRELLISTA

  • Articolo pubblicato:20 Gennaio 2022
  • Categoria dell'articolo:News
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

LE GINOCCHIERE STRUMENTO NECESSARIO E IMPORTANTE

In alcune professioni le ginocchia vengono sollecitate più del dovuto ad esempio in tutti quei lavori che richiedono di trascorrere molte ore a terra o a contatto con superfici estremamente dure (piastrellisti, posatori, muratori, giardinieri, ecc.). La permanenza periodica e prolungata delle ginocchia con il pavimento può provocare nel corso del tempo forti infiammazioni, alterazioni articolari e muscolari in grado di compromettere la normale deambulazione ecco perchè vengono in soccorso tutti quei dispositivi DPI come le ginocchiere da lavoro.

Il consiglio è di utilizzare solo ginocchiere certificare EN 14404: uno standard europeo che stabilisce i requisiti fondamentali di questi dispositivi, al fine di garantire il livello di protezione più elevato possibile. Le ginocchiere lavoro dotate di questa certificazione sono sicure, poiché sottoposte a numerosi test che permettono di valutarne l’ammortizzazione, la resistenza alla penetrazione di oggetti affilati o appuntiti, la capacità di distribuire la pressione su tutta la superficie quando si lavora in ginocchio e tanto altro.

La scelta del tipo di ginocchiera per lavoro da indossare dipende da quanto tempo ogni giorno si trascorre sulle ginocchia. In ogni caso, è importante che le ginocchiere da piastrellista non risultino troppo pesanti, che abbiano un rivestimento morbido, che siano realizzate con materiali sicuri (privi di CFC) e che siano abbastanza elastiche da non compromettere i movimenti di chi se ne avvale.

Vantaggi garantiti nell’utilizzo costante delle ginocchiere da lavoro

Utilizzare le ginocchiere per piastrellisti o per altri professionisti riduce il carico sostenuto dalle ginocchia, evitando spiacevoli alterazioni e fastidi a livello fisico; aumenta la stabilità dei lavoratori alle superfici; contrasta freddo e ed umidità, mantenendo le ginocchia sempre al caldo ed all’asciutto; protegge i lavoratori dalla penetrazione di eventuali oggetti affilati od appuntiti e dalla contaminazione con agenti chimici.

ginocchiere-da-lavoro

Ginocchio del piastrellista

Con questa espressione ci si riferisce alla borsite al ginocchio, una patologia risultante da traumi ripetuti. Le professioni rientranti in questa problematica sono: piastrellisti, muratori, operai, artigiani, tecnici manutentori e tutti coloro che devono spesso rimanere, per esigenze lavorative, a lungo inginocchiati. Ogni parola in medicina contenente il suffisso -ite, è sinonimo di infiammazione. In questo caso, della borsa sierosa pre-patellare, componente articolare collocata anteriormente e un po’ più in basso della rotula.

Questa borsa è una sacca al cui interno è contenuto un liquido lubrificante che permette lo scorrimento senza attriti di un tendine sopra la sua articolazione. Normalmente, le borse sono riempite da un sottile film di liquido ma in particolari condizioni possono infiammarsi e gonfiarsi, richiamando fluidi al loro interno. Questo rigonfiamento prende il nome di borsite. E’ utile sapere che in un’infiammazione la temperatura aumenta per un iperlavoro dovuto ad un movimento ripetitivo o per una posizione statica mantenuta a lungo, che genera rigidità e attriti del tessuto in questione. Diciamo che il corpo richiama acqua laddove è necessario “spegnere il fuoco”.

La borsite al ginocchio è una delle più comuni cause di rigonfiamento e dolore di questa articolazione. Il sintomo più frequente della borsite del ginocchio è infatti il rigonfiamento palpabile al di sopra della rotula, spesso associato a limitata mobilità dell’articolazione, arrossamento e calore locale. L’inginocchiamento e il movimento tendono ad intensificare il dolore.

Borsite al ginocchio: cosa fare? A livello terapeutico, trattandosi di infiammazione, possono essere sicuramente utili degli impacchi di ghiaccio sul ginocchio, ma in ogni caso ti consigliamo di consultare il tuo medico. A livello invece preventivo, se per il lavoro che fai devi stare spesso inginocchiato, ti consigliamo di indossare delle ginocchiere o di utilizzare seggiolini rotanti come quelli che vedi nella immagini che ti permettono di muoverti con discreta agilità diminuendo il carico articolare sulle ginocchia.

Ginocchiere per lavoro: Raimondi

Fin’ora abbiamo parlato dei problemi di salute a cui possono incorrere tutti coloro che per motivi di lavoro devono trascorrere la maggior parte del loro tempo sulle ginocchia. E’ giunto il momento di dare delle soluzioni valide e professionali per non incorrere in questi problemi. 

tutti i prodotti sotto indicati li potrete trovare o sul nostro sito FERRAMENTAMAGNANTE nella sezione dedicata o al nostro punto vendita sito in ROMA

Ginocchiere con soffietto 138SOFF Raimondi

La ginocchiera per piastrellista con soffietto della Raimondi sono utili e comode in fase di stesura dell’impasto per sottofondi. La parte esterna grazie al soffietto si mantiene aderente al ginocchio evitando che la sabbia entri tra ginocchio e ginocchiera. La parte interna è in mousse morbida intercambiabile.

Ginocchiere 138 relax in gel Raimondi

Le ginocchiere in gel della Raimondi donano un comfort eccezionale grazie alla protezione completa del ginocchio. Calotta in plastica in grado di dare protezione completa del ginocchio, imbottitura interna in gel e il tessuto elastico ha l’attacco a strappo.

Ginocchiere in poliuretano espanso 138 Raimondi

Le Ginocchiere in poliuretano espanso sono monolitiche e non hanno nessuna parte incollata.

Cuscino salvaginocchia 330 Morbidone Raimondi

Morbidone è il cuscino di Raimondi per la protezione delle ginocchia. Ideale nei cantieri, nei lavori da giardinaggio e per i piastrellisti. Il materiale è in poliuretano espanso senza parti incollate.

Inginocchiatoio 383Combi Nelson Raimondi

L’inginocchiatoio Nelson è confortevole, robusto, stabile, per prevenire malattie professionali alle ginocchia ed alla schiena.  Non è altro che è un carrello per lo svolgimento di tutte le operazioni a pavimento ideale per scaricare il peso dell’operatore sul sedile anzichè sulle ginocchia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.